Residuo fisso, questo sconosciuto

Conoscete davvero il significato del termine “residuo fisso“? Si tratta di una caratteristica indicata sempre sulle bottiglie d’acqua. Tuttavia, sono in pochi a sapere cosa indichi. Tecnicamente questo fattore si determina analizzando la maggiore o minore presenza di sali dopo aver portato l’acqua a 180 °.

Ci sono quattro tipologie di acqua in commercio:

  • minimamente mineralizzata (meno di 50 mg/l)
  • oligominerale (meno di 500 mg/l)
  • medio Minerale (tra 500 e 1000 mg/l)
  • ricca di sali minerali (più di 1500 mg/l)

Quale acqua bere? La risposta non è scontata. Ogni individuo necessita, a causa della sua costituzione o delle sue abitudini, di un diverso apporto quotidiano di minerali anche se, in linea generale, a lungo termine un’alta presenza di minerali potrebbe nuocere alla salute a causa della sedimentazione nell’organismo che non sempre riesce a smaltirli adeguatamente.
Questo non è sempre vero: nel caso degli sportivi (sudano molto e quindi consumano i sali minerali molto velocemente) o degli anziani l’acuqa molto mineralizzata è utile in quanto permette di reintegrare almeno una parte dei sali minerali persi.

Se invece si hanno problemi di ritenzione idrica con l’assunzione dell’acqua è necessario depurare l’organismo: l’acqua dovrà quindi avere un residuo fisso basso.

SVIZ Italia offre nei suoi boccioni acqua per ufficio un’acqua dal residuo fisso medio in modo da accontentare tutti, grazie al suo equilibrio, all’interno di un ufficio. Inoltre, la comodità offerta dal servizio di consegna è impagabile: i boccioni d’acqua arrivano direttamente presso i vostri uffici.

La prova è gratuita e può essere prenotata direttamente con una telefonata o scrivendoci direttamente da questo form.